IT/EN

Escort Milano: Sesso selvaggio con una meravigliosa escort


Con le donne ci so decisamente fare e, per fortuna, nella vita ne ho avute molte. Anche di esperienze in tal senso ne ho avute parecchie e con ragazze provenienti un po’ da tutto il mondo: per dirla in breve, da giovane ho saputo divertirmi a dovere!

Come tutti gli uomini (inutile negarlo) non riesco però a resistere alle attrattive che offre il web. Solitamente girovago per i più conosciuti siti, anche se una volta sono finito casualmente su di uno in cui si proponevano delle escort di Milano.

escort milano

Dopo aver navigato senza troppa convinzione per diversi siti di recensioni escort, mi soffermai su una donna in particolare: era bella, ma di una bellezza particolare. Ci sono donne con cui usciresti, altre con cui ci passeresti la vita… lei sembrava incarnare l’idea di sesso (almeno per i miei gusti). Perché dunque non regalarmi un paio di orette trasgressive?
Un corpo ben proporzionato, con curve capaci di far sognare qualunque uomo. Un seno prosperoso, che attira lo sguardo con una forza magnetica, lunghi capelli biondi e labbra carnose definivano una donna con una carica sessuale devastante.

Il nostri primo incontro cominciò con un caffè e quattro chiacchiere. Cercavo di nascondere il mio nervosismo, naturale per un maschio che sta ammirando la sua “preda” qualche minuto prima di consumarla.
Mentre ci recavamo nella sua abitazione, non potevo fare a meno di osservare quel corpo muoversi, quel suo appena accennato ancheggiare… non desideravo altro che affondare la mia bocca tra quelle forme così femminili per darle e ricevere il più sfrenato piacere.

Neanche il tempo di spogliarsi che…

Chiusa la porta di casa, ci guardammo negli occhi per un istante che sembrò durare ore. Poi senza dire nulla ci avvinghiammo in un abbraccio primordiale. I vestiti solo in parte caddero a terra: non c’era tempo per spogliarsi, avevamo troppa voglia. Con uno sforzo immane di volontà ci trascinammo sul divano dove assaporai con la mia bocca ogni centimetro di quel favoloso corpo, abbandonandomi ai migliori giochi erotici del mio repertorio.

Che accompagnatrice straordinaria! A un certo puntò notai che mi guardava con fare divertito e compresi subito come ora era lei a volermi dare piacere: mentre muoveva la testa con movimento ritmico, sentivo la sua saliva colare dolcemente sul mio pube,  già sfiorato di tanto in tanto dal suo respiro. E questo era solo l’inizio…

Mi salì sopra con fare dominante, sedendosi su di me con l’aria di chi sa il fatto suo. Poi, una volta penetrata, cominciò una lenta e lussuriosa danza… si muoveva sinuosa, dolcemente, in un modo che non avevo mai visto fare. Con le mani intanto, palpeggiavo quei due straordinari seni che si muovevano su di me.

Poi ad un certo punto, mi disse con un filo di voce -Adesso basta giocare, scopami!-. Quasi come un automa la afferrai per quei fianchi e cominciai a spingere ritmicamente: adesso era vero sesso. I seni che prima si muovevano lentamente, adesso venivano sbattuti qua e là: assaggiai un capezzolo leccandolo avidamente, mentre lei era ormai in balia della mia foga selvaggia.

Mentre sentivo gli umori colarmi copiosi tra le cosce, compresi come eravamo ormai prossimi all’apice del piacere. Quando venne il momento fu qualcosa di straordinario…

Continuo a vivere la vita alla grande e le donne non mi mancano di sicuro. Però l’incontro con quella meravigliosa creatura resta sempre e comunque la miglior esperienza sessuale di tutta la mia vita!




charles logo

front-scroll