IT/EN

La mia festa di laurea? Escort e giochi erotici!


Ebbene si, alla fine c’ero riuscito! Dopo anni e anni di duro studio avevo raggiunto la tanto agognata laurea. Mi ero riproposto, nei momenti più duri, che se avessi raggiunto tale traguardo avrei festeggiato degnamente…
Organizzai tutto alla perfezione: dall’hotel alla scelta delle due ragazze (eh, si! Perché in fondo si vive una volta sola). Ne ho scelta una bionda e una bruna, due splendide accompagnatrici di Milano che sono valse ogni singolo euro speso per organizzare quel festino all’insegna del sesso più sfrenato…

Ho realizzato un mio sogno erotico: prendere parte a un triangolo!

Come dicevo, loro erano splendide: la bionda formosa, con seno e fondoschiena abbondanti e bocca carnosa; la bruna era più atletica, con un sedere di quelli che parlano da soli… una bella coppia, a cui io facevo il terzo arrapato in comodo. Un bel threesome, come sognavo da tempo!

Inutile soffermarsi sui preamboli: dopo una serata fuori passata a girare tra i locali con le due escort, siamo rientrati in hotel. Per tutta la sera quelle due splendide donne avevano lanciato eloquenti sguardi al mio pacco… sapevano come sarebbe finita e, anche loro, pregustavano la piacevole nottata che ci stava aspettando.
Non feci in tempo a mettere piede in camera che le due accompagnatrici erano già sul letto a baciarsi -Hey, aspettatemi… siete così arrapate da non trattenervi qualche secondo?- affermai togliendomi i vestiti.

I giochi erotici che seguirono mi fecero impazzire: quelle due donne erano abituate a fare sesso a tre, ma non per questo mi escludevano da questi eccitanti preliminari. Sentivo le loro lingue insinuarsi ovunque nel mio corpo: calde e umide, assaggiavano ogni punto della mia pelle.

Naturalmente le loro bocche arrivarono al mio pene e cominciarono a leccarlo avidamente. Due lunghe che lavoravano incessantemente lungo tutta la sua lunghezza: un piacere incredibile. Quelle escort sapevano davvero il fatto loro e ben presto ricambia il piacere, affondando la mia bocca ingorda a turno nelle loro fessure umide.

Comincia lo spettacolo!

Dopo questi giochi, cominciammo a fare sul serio: la prima a godersi il mio membro fu la bionda. Messa a pecorina, la scopai da dietro alla grande con l’altra ragazza alle mie spalle. Mentre mi incitava a fottere la sua amica, mi accarezzava dolcemente le natiche che spingevano convulsamente verso quel corpo femminile così succulento.

Poi venne il turno della mora, che si sedette su di me dando inizio a una danza straordinaria. Nel frattempo, l’altra escort era impegnata a leccargli i capezzoli per aumentare a dismisura il suo piacere.

La serata continuò così per un paio di ore: avevo ormai il pene in fiamme e una voglia pazzesca di venire. Loro stesse, ormai esauste, mi chiesero di venirgli in faccia ricoprendole con il mio caldo sperma… e come si fa a dire di no a due donne di quel genere?

Lo spruzzo fu violento e abbondante, tanto da ricoprire il volto di entrambe e colargli copiosamente sul seno. Il loro sguardo estasiato e poi il bacio saffico tra quei due splendidi volti pieni di sperma furono il più bel finale possibile per il mio festino di laurea!