IT/EN

La puttana dela mia ragazza è un’esibizionista


La mia donna è un po’ fuori dalle righe e, proprio per questo, sono molto invidiato dai miei amici. Non è ninfomane nel vero e proprio senso della parola: si diverte semplicemente a sperimentare situazioni di sesso sempre nuove e coinvolgenti.

La cosa naturalmente non mi dispiace, visto che spesso ci siamo dati alla pazza gioia anche con delle escort e con dei giochi erotici a dir poco scandalosi… l’ultima avventura però è talmente assurda che non posso fare a meno di sentire qualcosa che si indurisce nei pantaloni al solo pensiero.

Dopo una serata al night (si, anche a lei piacciono certi tipi di spettacolo), siamo risaliti in macchina piuttosto eccitati. Avendo bevuto un paio di drink, lei si mise al volante. Quando si girò verso di me sorridendomi, compresi come la serata non era ancora finita…
-Ho voglia che qualcuno ci veda mentre facciamo sesso- mi aveva sussurrato. Poi accese il motore e si avviò verso casa. Arrivati vicino alla nostra abitazione, cambiò improvvisamente strada portandoci in uno dei quartieri più poveri della città.

Arrivati in una viuzza di un quartiere trasandato, la mia donna ha cominciato il suo show…

Quando parcheggio vicino a un gruppo di clochard, compresi subito: voleva scopare in macchina davanti a spettatori arrapati. Arrivati sul posto, attirò subito l’attenzione dei senza tetto mostrando il seno dal finestrino.
Quei poveri uomini arrivarono eccitatissimi, proprio mentre la mia ragazza cominciava a prendermi l’uccello in bocca. Era estremamente arrapata da quella situazione e, di tutte le avventure vissute insieme, quella sembrava essere la più eccitante.

Senza perdere d’occhio i quattro uomini accorsi, che poco fuori dall’auto si masturbavano già selvaggiamente, continuava a lavorare con piacere sul mio membro. La sua saliva colava sul mio corpo, facendomi gustare quel lento percorso che presto avrebbero fatto anche i suoi umori.

Dai giochi erotici si passa ai fatti!

Dunque decise di salirmi sopra, facendosi impalare e poi muovendosi con un ritmo soave. Persa nel piacere, guardava gli uomini a pochi centimetri da lei mentre si davano piacere, mostrandogli la lingua e strizzandogli l’occhio.

Che situazione meravigliosa: il suo corpo bollente era preda ambita per gli sguardi vogliosi di quelle persone che probabilmente non scopavano da anni… erano letteralmente animali in calore. Uno a uno vennero (ahimé) sulla fiancata della mia auto mentre lei, ormai sudata, era giunta a un passo dall’orgasmo.
A quel punto presi in mano la situazione e la girai con decisione, mettendola a pecorina -Adesso che ti sei fatta vedere da questi porci, è il mio turno di goderti!- e la penetrai con gran vigore. Un ritmo forsennato che la fece impazzire… devo ammettere che quella situazione aveva acceso i miei sensi e mi aveva dato una carica ulteriore alla mia libido.

I suoi ansimi aumentavano di ritmo e ben presto entrambi provammo uno dei migliori orgasmi della nostra vita. Giusto un attimo prima di venirgli dentro, tirai fuori il membro per spruzzargli tutto il mio succo sulla schiena imbrattandola… un piacevole finale per una serata indimenticabile.