IT/EN

Molto sesso e tanta vendetta


Il rapporto con mia moglie non è mai stato ottimale: si è sempre ritenuta esteticamente superiore a me e non ha mai perso occasione di farlo notare. Ho sofferto questa situazione per molto tempo e, a parte qualche fugace scappatella con l’escort di turno, non ho mai meditato una vera e propria vendetta, fino a quella sera…

Di tutte le accompagnatrici con cui mi ero intrattenuto, ve ne era una che mi aveva colpito particolarmente per il corpo perfettamente proporzionato e per l’abilità tra le lenzuola. Un giorno, stanco dei soprusi di mia moglie, meditai la vendetta definitiva: contattare l’escort, farla passare come un’amica e sbattermela in casa all’insaputa di mia moglie.

Arrivai dunque con la mia “amica d’infanzia” a casa per cena, con mia moglie convinta che fosse talmente bella da non costituire un possibile tradimento. Dopo l’ottima cena (devo dire che, almeno in quello, mia moglie è imbattibile), e qualche bicchiere di vino ci ritrovammo sulle poltrone a chiacchierare amabilmente.

Un dopocena piuttosto interessante…

Quando mia moglie si spostò in cucina per risistemare piatti e posate, quella stupenda donna si fiondò su di me, spingendo fortemente la lingua nella mia bocca. Un’eccitazione incontrollabile mi pervase ancora di più, quando la sua mano andò a tastare tra le mie gambe, cercando di saggiare il mio grado di eccitazione. Mia moglie torno e per poco non ci colse sul fatto: un rischio che aumentò ancora di più il mio desiderio.
Altro vino, altre chiacchiere e, come spesso è successo anche in passato, mia moglie esagerò, finendo per appisolarsi: un’occasione troppo ghiotta. L’accompagnatrice si fece avanti, sbottonandomi i pantaloni e cominciando a succhiare avidamente il mio membro. I miei occhi controllavano sia mia moglie, sia quella splendida donna che si stava dando da fare…

Sesso e giochi erotici: come ho tradito mia moglie a un metro di distanza da lei!

La stavo tradendo a un metro di distanza e lei dormiva beata in preda ai fumi dell’alcol. A quanto pare, anche la mia amante era altamente eccitata dalla situazione: se l’idea di questo sesso così “spericolato” l’aveva da subito conquistata, ora si stava davvero esaltando.

Non si poteva però perdere tempo e si tolse le mutandine lanciandole in aria: per poco non colpirono mia moglie! E poi mi salì sopra e indicò mia moglie -Voglio vederla mentre mi scopi!-.

Così, mentre mi gustavo quel fantastico culo che ondeggiava sul mio inguine, lei si eccitava guardando mia moglie dormiente. Da lì in poi fu un susseguirsi di posizioni e giochi erotici fantastici che terminarono con il degno epilogo della serata e la faccia dell’escort imbrattata con il mio sperma. Un’esperienza appagante e straordinariamente eccitante che probabilmente ripeterò in futuro.

La mattina dopo, mia moglie si svegliò confusa -Sai, ho fatto uno strano sogno… te che facevi sesso con quella tua amica di ieri sera- io sorrisi e affermai con una punta di sarcasmo -Dovresti smettere di bere così tanto quando abbiamo ospiti…-.