IT/EN

Nasce il primo B&B low cost per le escort di Milano


Nasce dall’idea di due giovani svizzeri e si concretizza in una start-up. E’ questo il progetto che Andrea e Roberto giovani laureati di Lugano vogliono mettere in atto attraverso una società specializzata nell’affitto a breve di case appartamenti riservate alle escort nella città di Milano. La caratteristica dell’idea di business sta nel fatto che questi appartamenti, a costi contenuti, sarebbero dedicati appunto solo ed esclusivamente ad escort e accompagnatrici inizialmente nella città di Milano dove chiaramente c’è una maggiore concentrazione in questo tipo di richieste.

il primo b&b per escort di milano

Un B&B per escort e accompagnatrici indipendenti: l’idea è decisamente originale

Sicuramente tutto legale – fanno sapere i due neo imprenditori – che prima di attivare tutte le procedure burocratiche si sono tempestivamente informati sulle leggi italiane quindi conoscendo bene l’off-limits a livello legale e legislativo.

Decisamente molto originale come idea tanto che famosi incubatori, specializzati nell’accelerazione di nuove imprese, si sono messi in contatto per avere una sorta di esclusiva brevettuale ottenendo un vantaggio competitivo. Infatti se il progetto o l’idea imprenditoriale dovesse prendere piede, potrebbe essere esportata in tutto il mondo quindi come si dice in gergo startupparo un’idea altamente scalabile e conseguentemente dall’alta potenzialità remunerativa e profittevole e visto il mercato della prostituzione indipendente non ci sarebbe da stupirsene più di tanto.

Questa notizia non è ancora stata ufficializzata ma presto i giornali nazionali ma soprattutto quelli locali milanesi ne parleranno tanto da farne sicuramente scoppiare un caso mediatico.

Ma da dove nasce questa “particolare” idea di business?

Da quanto ne sappiamo il tutto nasce da una specifica esigenza e necessità dove le escort per i loro frequenti spostamenti sarebbero ben disposte ad utilizzare sia per il basso costo sia per la comodità nell’avere una certa privacy e vista la grande mole di lavoro e richiesta che gira attorno a questo settore, per nulla comune, ma tanto diffuso in tutta Italia pensiamo proprio che troverà una sua corrispondenza. Per il resto speriamo che i due giovani baluardi possano esaudire il loro desiderio trovando il meritato successo.